Matilde TosettiViolino

    Matilde Tosetti, classe 1993, ha iniziato lo studio del violino all’età di sette anni.

    Musicista dinamica e poliedrica, svolge da anni attività concertistica specializzandosi sulla musica antica su strumenti d’epoca, prediligendo le piccole formazioni in ensemble di musica da camera e contemporaneamente porta avanti la passione per l’insegnamento.

    Nel 2013 si è diplomata con il massimo dei voti al Conservatorio „Giuseppe Verdi“ di Como, nel 2017 ha ottenuto il Master of Arts in Music Performance al Conservatorio della Svizzera Italiana sotto la guida del M° Carlo Chiarappa, nel 2019 si è laureata col massimo dei voti CUM LAUDE al biennio accademico di secondo livello in violino barocco con il M° Andrea Rognoni al Conservatorio “E. F. Dall’Abaco” di Verona e nel 2022 si è laureata con voto 110/110 CUM LAUDE e MENZIONE D’ONORE al biennio accademico di secondo livello in musica d’insieme, indirizzo strumenti antichi, presso lo stesso Conservatorio.

    Negli anni ha studiato all’Accademia di Musica di Pinerolo e all’Accademia Filarmonica di Bologna con il M° Adrian Pinzaru e M° Cristiano Rossi, si è poi specializzata in violino barocco e musica antica con il M° Andrea Rognoni al Conservatorio “E. F. Dall’Abaco” di Verona e al Conservatorio “G. B. Martini” di Bologna con il M° Enrico Gatti.

    Durante la sua formazione ha approfondito gli aspetti della tecnica e della didattica violinistica con grandi specialisti come Enzo Porta e Carlo Chiarappa soffermandosi sull’analisi e lo studio dei numerosi libri di metodologia violinistica da loro scritti e da parecchi anni, parallelamente all’attività concertistica, svolge attività didattica per bambini e adulti.

    Negli anni ha tenuto diverse Masterclass e Conferenze in varie realtà e Università per la divulgazione della musica antica.

    Nel corso degli anni ha sviluppato un interesse particolare per l’interpretazione storica nella musica antica e gli strumenti d’epoca; per questo ha deciso di seguire lezioni e Masterclass di Fabio Biondi, Enrico Gatti, Enrico Onofri, Chiara Banchini, Susanne Scholz, Stefano Montanari, Luca Giardini, Fiorenza De Donatis, Andrea Rognoni, Elisa Citterio, Enrico Casazza, Paolo Beschi, Diego Fratelli, Marcello Gatti, Paolo Grazzi, Alfredo Bernardini, Martin Gester, Lars Ulrik Mortensen, Alessandro Quarta, Thomas Hengelbrock, Francesco Corti, Pablo Valetti, Anton Steck, Sirkka-Liisa Kaakinen-Pilch.

    Nel 2018, dopo un’attenta e difficile selezione fra tantissimi musicisti provenienti da tutto il territorio europeo, ha vinto l’audizione per entrare a far parte della rinomata Orchestra Barocca dell’Unione Europea (European Union Baroque Orchestra- EUBO) diretta da Lars Ulrick Mortensen, trampolino di lancio per giovani e promettenti musicisti, che le ha permesso di venire in contatto con numerose realtà musicali del panorama europeo e si è potuta esibire in Festival e sale da concerto molto prestigiose.

    Il suo vasto repertorio spazia dal 600 italiano per due violini, basso continuo e voci, alle Opere liriche e sinfoniche per grande orchestra dell’800 passando dalle piccole formazioni cameristiche come il duo violino e cembalo, violino e tiorba, le triosonate e il quartetto fino ad arrivare agli ensemble da camera per archi tipici del settecento e le orchestre da camera del periodo Galante e preromantico, tutto su strumenti storici.

    Esegue regolarmente Concerti Solistici con orchestra (Bach, Muffat, Galuppi, Telemann, Geminiani Vivaldi, Tartini, Mozart, Corelli, Handel), Recital solistici con pianoforte o con basso continuo, concerti in formazioni cameristiche in qualità di primo violino, a parti reali, solista e Concertmaster.

    Ad ora collabora con vari ensemble e orchestre fra i più illustri quali “Europa Galante” di Fabio Biondi, “I Barocchisti” di Diego Fasolis, “Ensemble Zefiro” di Alfredo Bernardini, Orchestra del Teatro alla Scala di Milano su strumenti storici, Ensemble “Il Pomo d’Oro”, “Les Musiciens du Prince” di Gianluca Capuano, “European Union Baroque Orchestra” di Lars Ulrik Mortensen, “Balthasar Neumann Ensamble” di Thomas Hengelbrock, “Anima Eterna Brugge” di Jos van Immerseel (Bruges), “Atalanta Fugiens” di Vanni Moretto, “Ensemble La Chimera” di Eduardo Eguez, “Concerto Romano” di Alessandro Quarta, “l’Onda Armonica” di Sergio Azzolini, “Ensemble Fantazyas” di Roberto Balconi, “Cantar Lontano” di Marco Mencoboni, “Accademia d’Arcadia”, “Divino Sospiro” (Lisboa), “Concerto Scirocco” di Giulia Genini, “Ensemble Claudiana” di Luca Pianca, “Vox Orchester” (Frankfurt), “Reate Festival Baroque Orchestra”, “Pietà de’ Turchini Talenti Vulcanici”, “Cremona Antiqua” di Antonio Greco, “Stile Galante” di Stefano Aresi, “La Lira d’Orfeo”, l’”Accademia Musicale dell’Annunciata”, l’“Orchestra Accademia degli Invaghiti”, ”Ensemble Locatelli”, “Coin du Roi-Société d’Opéra” ed altre.

    Ha suonato in innumerevoli Festival Internazionali e sale da concerto molto prestigiose in Europa, Asia e Stati Uniti fra cui Teatro Alla Scala di Milano, Shangyin Opera House (Cina), Tokyo Oji Hall (Giappone), Kanagawa Prefectual Music Hall (Giappone), Sapporo Kitara Hall (Giappone), Incheon Arts Center (South Korea), Daegu Susung Artpia (South Korea), The Palladium Indianapolis (USA), Spivey Hall Atlanta (USA), Shalin Concert Hall Rockport (USA), Théâtre des Champs-Élysées Paris (F), Salle Gaveau Paris, Opéra Royal de Versailles, Chateau de Fontainebleau, St John’s Smith Square London (GB), Concertgebouw Brugge (B), De Singel Antwerpen, Amuz Antwerpen, Alte Oper Frankfurt (D), Elbphilharmonie Hamburg, Philharmonie Essen, Tonhalle Dusseldorf, Koelner Philharmonie, Konzerthaus Berlin, Stadttheather Hildesheim, Tonhalle Zürich (CH), Victoria Hall Genève, Opéra Lausanne, Auditorium Stelio Molo di Lugano, Auditorium LAC di Lugano, Casino Bern, Warsaw Philharmonic Concert Hall (PL), Teatr Wielki Opera Narodowa Warsaw, ICE Congress Centre di Cracovia, Bela Bartok National Concert Hall di Budapest (H), Romanian Athenaeum Bucharest (RO), Theater an der Wien (A), Stift Melk, Philharmonie Luxembourg (LU), Auditorium Kraus de Las Palmas de Gran Canaria (E), Palau de Musica Catalana, Teatro Real di Madrid, Palacio Carlos V de la Alhambra di Granada, Auditorium Principe Felipe di Oviedo, Palácio Nacional de Queluz (P), Centro Cultural de Belém, Gulbenkian Fondation, Teatro Comunale di Vicenza, Teatro Comunale di Treviso, Teatro Nuovo di Udine, Teatro Bibiena di Mantova, Teatro Sociale di Como, Teatro Grande di Brescia, Teatro Donizetti di Bergamo, Bologna auditorium Manzoni.

    Ha registrato in ensemble e orchestre per diverse case discografiche quali ad esempio Glossa, Arcana Outhere, Deutsche Harmonia Mundi, Erato, Brilliant Classics, Amadeus, Musica Viva, Sony, France Musique, Radio della Svizzera italiana, suonando con solisti e direttori come Vivica Genaux, Joyce Di Donato, Lisette Oropesa, Giuliano Carmignola, Fabio Biondi, Diego Fasolis, Christoph Prégardien, Andreas Scholl, Angelika Kirchschlager, Marcello Gatti, Philippe Jaroussky, Patricia Petibon, Maurice Steger, Andrea Mastroni, Maxim Emelyanychev, Raffaele Pe.

    Nelle sue esperienze orchestrali su violino “classico” si noti che dal 2014 al 2016, dopo aver vinto l’audizione, è stata membro effettivo della “Schweizer Jugend Sinfonie Orchester” con la quale ha fatto tournée in tutta la Svizzera. Negli anni ha collaborato regolarmente con “l’Orchestra del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo”, con l’”Orchestra Filarmonica Gioachino Rossini” di Pesaro e con l’Orchestra “1813” del Teatro Sociale di Como e l’orchestra Donizetti Opera del Festival Donizetti di Bergamo anche nel ruolo di concertino.

    E’ stata prima parte dell’Orchestra Filarmonica Giovanile “Alpe Adria” di Gorizia, membro dell’”Orchestra Sinfonica del Lario”, dell’”Orchestra Antonio Vivaldi”, dell’“Orchestra da Camera dell’Accademia di Musica di Pinerolo“e dell‘“Orchestra del Conservatorio della Svizzera Italiana“.

    Suona su un violino tirolese di scuola veneziana della seconda metà del 700 e su un Ettore Soffritti.

    Start typing and press Enter to search

    patriziastefano