Ancora una volta una grande opportunità per il giovane talento GIORGIO COLLEONI che potrà esibirsi nel repertorio per pianoforte orchestra al FESTIVAL PIANOTALENTS with Orchestra in programma alla Palazzina Liberty di Milano il 9 maggio 2018 alle ore 21.00.

Il dodicenne Giorgio Colleoni, che per l’occasione eseguirà di Ludwig Van Beethoven il ​Concerto per pianoforte e orchestra n.1 in Do maggiore, op. 15 (primo movimento) diretto dal M° Lorenzo Passerini , in questi anni ha compiuto passi da gigante. Il giovane pianista torna quindi ad esibirsi in un contesto di prestigio internazionale e lo fa nella consapevolezza che questi momenti artistici gli offrono anche l’opportunità di confrontarsi con altri coetanei e di accrescere il proprio bagaglio di esperienza.
Il palcoscenico, per quel che sin qua ha evidenziato, non gli incute certo timore, anzi, sempre più sta divenendo una fonte di stimoli positivi che lo aiutano a valorizzare il proprio talento.
Altro aspetto che non va sottovalutato, è quello relativo alla sua innata capacità di integrarsi con le armonie e le sonorità che sono tipiche di un’orchestra.
Esibirsi da solista lascia l’artista libero di compiere i virtuosismi più ricercati nei tempi e nei termini più appropriati; quando, però, il muoversi delle mani sulla tastiera del pianoforte deve “sintonizzarsi” e “sincronizzarsi” con quello di altri musicisti vi è l’esigenza di un cambio d’impostazione.
Un cambio d’impostazione che Giorgio Colleoni compie con una naturalezza che è tipica dei “grandi” musicisti.

L’amore per il pianoforte e la passione per l’approfondimento dell’enorme e qualificato panorama di autori ai quali attingere per accrescere il feeling con i tasti bianchi e neri, quindi, sono gli elementi che rendono il cammino artistico e musicale che egli sta percorrendo ricco di soddisfazioni.

Parlando di soddisfazioni è chiaro che l’essere ancora una volta tra i 18 protagonisti del festival pianistico milanese è il meritato premio per l’impegno, la volontà e la determinazione profusi in questi anni.

 

GIORGIO COLLEONI è nato a Bergamo il 22 Dicembre 2005, cresce in un ambiente dove respira amore per la pittura, la musica e la letteratura.

Avviato dai genitori ad avvicinarsi al pianoforte, a 3 anni inizia lo studio in modo sistematico divenendo presto allievo del maestro Mario Azzali.

Avendo dimostrato fin da subito attitudini musicali, la famiglia lo porta comunque all’esplorazione contemporanea di altre discipline: ha studiato violino con il maestro Dmitri Chichlov e canto corale con il maestro Elisa Fumagalli all’Istituto Superiore Studi Musicali “Gaetano Donizetti” di Bergamo.

 

 

Fra le varie discipline emerge in modo deciso il pianoforte: dall’età di 5 anni inizia pertanto, presso l’Accademia Europea di Musica di Erba, il percorso formativo e determinante con il maestro russo Vsevolod Dvorkin, presentato dal maestro Dmitri Chichlov che di Giorgio ne intuisce le capacità.

A 6 anni, nel 2012, vince il primo premio al Concorso Internazionale Pianotalents di Milano. Nel 2013 partecipa, all’International Campus Lovere organizzato dall’Associazione Pianofriends, esibendosi poi in concerto.

Nel 2014, a Erba, in occasione degli eventi “I mercoledì estivi in biblioteca” suona nel concerto a cura dell’Accademia Europea di Musica. Nello stesso anno, partecipa allo stage de musique Opus 74 a Flaine (Francia) organizzato dall’Association Opus Artis Paris.

Nel 2015 partecipa con ottimi risultati al Concorso Nazionale Pianistico Giulio Rospigliosi e al Concorso Internazionale Giovani Musicisti Premio Antonio Salieri.

Sempre nel corso del 2015 con la famiglia si trasferisce temporaneamente e per un anno, a Como, per approfondire gli studi in Accademia. Durante questo periodo, nel maggio 2016, vince il primo premio al 9° Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale Città di Piove di Sacco e il primo premio al 4° Concorso Pianistico Internazionale Città di San Donà di Piave. A luglio, sempre 2016, all’età di 10 anni partecipa alla masterclass Summer Music Academy a Praga, dove debutta eseguendo le Variazioni in sol maggiore di Beethoven nell’ambito del Summer Music Festival alla House at the Stone Bell, Old Tower Square.

Nel 2017 con il maestro Vincenzo Balzani segue le lezioni della masterclass Pianotalents with Orchestra. A maggio, il debutto a Milano alla Palazzina Liberty con l’Orchestra Vivaldi diretta dal maestro Lorenzo Passerini, con il concerto di W. A. Mozart n. 12 K 414, primo movimento. Con lo stesso concerto, è invitato a partecipare al progetto Piano City Como e al Prague Summer Festival con la West Bohemian Symphony Orchestra, diretta dal maestro Sergei Kalyanov.

(Luglio 2017) Giorgio Colleoni con il direttore russo Sergei Kalyanov al termine del concerto per pianoforte e orchestra

Nel 2018 partecipa al progetto Pianotalents with Orchestra. A maggio, sempre a Milano alla Palazzina Liberty, nell’ambito di Milano Classica, esegue il concerto di L. V. Beethoven n.1 in Do maggiore op. 15, primo movimento, con l’Orchestra Vivaldi diretta dal maestro Lorenzo Passerini. Con il medesimo concerto è invitato a Piano City Milano, alla Rotonda della Besana.

Tuttora studia con il maestro Vsevolod  Dvorkin.

Ricordiamo che Giorgio Colleoni sarà impegnato a luglio alla IX edizione del Tadini International Piano Campus Lovere  e al Summer Music Academy di Pragaeseguendo la Suite Francese n. 1 di J.S. Bach al Prague Summer Festival.

A dicembre è invitato negli Stati Uniti, dove, a Grand Forks nel North Dakota, suonerà l’intero concerto di L.V. Beethoven n. 1 in Do magg. Op. 15 con la Greater Grand Forks Symphony Orchestra; fondata nel 1908 è una delle poche orchestre americane ad aver superato i 100 anni di attività.

(Grazia Baratti)

 

 

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca